Arenati


Al primo step ci siamo già scontrati con il primo problema: la difficoltà di valutazione del progettista da scegliere.

Ho scelto inizialmente un architetto giovane, che mi sembrava preparato e con tanta buona volontà, ma in realtà ero impreparato io nel saper valutare quali aspetti sono essenziali per ottenere un buon risultato.
L’architetto che avevo scelto infatti, sembrava avere qualche esperienza nel settore delle costruzioni in legno, tipologia costruttiva che mi affascinava, e si mostrava sicuro di sè, con un’ottimo dinamismo e una “parlantina” anche troppo decisa.

La scelta si è rivelata purtroppo sbagliata: 5 mesi di telefonate, chat e grandi perdite di tempo su un progetto assolutamente inadeguato rispetto al budget che avevamo fissato.

Nonostante i diversi tentativi da parte sua di modificare l’idea iniziale, alla fine, dopo 5 mesi e mezzo, in una settimana ha stravolto completamente l’architettura “arrendendosi” a consegnarci un progetto decisamente semplificato e più vicino alle nostre direttive iniziali, ma ancora purtroppo inadatto al budget e alle richieste, nonché non del tutto soddisfacente dal punto di vista estetico.

Mi ritrovo a questo punto a rivalutare alcuni progettisti che avevo contattato inizialmente, con un occhio diverso e sicuramente con alcune conoscenze in più rispetto a un anno fa, oltre che con qualche certezza che prima non avevo. Le costruzioni in XLam infatti hanno ancora un rapporto qualità/prezzo decisamente sconveniente e mi lasciano ancora dubbioso su alcuni punti di carattere tecnico.
I fornitori di questa tipologia costruttiva stanno “cavalcando l’onda” e i prezzi lo dimostrano ampiamente. Le difficoltà  che ho incontrato solo per avere alcuni preventivi (oltre 1 mese per la consegna del preventivo e diverse sollecitazioni telefoniche a tutti per farselo inviare…) sono significative: hanno richieste che vanno oltre la loro potenzialità produttiva e possono quindi permettersi di “pompare” i prezzi e di scegliere i clienti a seconda del momento e del ricarico.

Per quanto mi riguarda non ho fretta e non mi arrendo, la ricerca continua.

Annunci

Un pensiero riguardo “Arenati

  1. La ricerca è infinita. E cercando, a volte, scopriamo cosa stiamo cercando! Io vivo in una casa di vecchi mattoni (con intercapedine d’aria per fortuna) ristrutturata (serramenti+impianti) e una settimana la rivesto con un cappotto solo a nord (però dovrei togliere la bellissima vite americana), la settimana dopo la rivesto con un cappotto in fibra, una settimana la doto di ventilazione controllata, una settimana elimino la caldaia e installo una pompa di calore aria aria, una settimana preparo la posa del fotovoltaico per il consumo base, una settimana preparo il fotovoltaico in grande stile con finanziamenti e contoenergia ecc ecc perchè è intelligente, una settimana ordino nuova legna per l’inverno successivo (la stufa scalda anche il cuore). Non sappiamo ancora cosa vogliamo! E’ che una casa funzionante, che non ci piove dentro e che non ha umidità in basso è un peccato investirci tanti soldi magari sbagliando. Ben più facile è dire come dev’essere una casa nuova di zecca! Almeno senza difetti! senza problemi! luminosa! calda! fresca! profumata!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...