Grezzo avanzato o chiavi in mano


Si discute spesso sui forums se è meglio scegliere una fornitura con una formula di grezzo, grezzo avanzato o chiavi in mano.

C’è da dire che ogni azienda interpreta questi termini a suo modo e i capitolati non sono mai uguali e comparabili.

Nel mio caso ho scelto una sorta di grezzo avanzato, lasciando all’azienda costruttrice della casa tutte le finiture esterne dell’involucro (quindi muri fino all’intonaco), tetto finito e dal punto di vista dell’impiantistica ho lasciato fare a loro gli impianti idraulici e i pavimenti con relativo riscaldamento fino al massetto.

E’ chiaro che rivolgersi alle ditte locali per le finiture significa risparmiare. La percentuale di risparmio è variabile a seconda di come i fornitori sono organizzati e a seconda di molte altre variabili che elencare ora sarebbe impossibile.

Devo dire che però, dal momento in cui sono arrivate le manovalanze locali, il mio livello di stress si è alzato notevolmente, costringendomi a fare molte più telefonate e a seguire i lavori in modo assiduo.

Non sono mancati problemi e problemini, risolvibili solo controllando quotidianamente i lavori in cantiere. Vi anticipo che nessun Direttore Lavori e/o Progettista potrà farlo meglio di voi, nemmeno il migliore, a meno che non vada in cantiere 2 volte al giorno…

Vi incollo l’email che ho inviato oggi a tre di queste ditte locali per un piccolo danno che ho riscontrato nel bagno dei bimbi. Questa credo sia significativa e indicativa per farvi comprendere qual’è il vero problema al quale si va incontro quando intervengono soggetti diversi in cantiere: l’assunzione di responsabilità !

Questa l’email:

Egregi signori,

ho chiesto a tutti gli interessati se qualcuno di voi ha causato il piccolo danno della foto allegata.

Le risposte sono state le seguenti:
Posatore porte: “no assolutamente, a me non è caduto niente”Idraulico: “no assolutamente, a me non è caduto niente”
Elettricista: “no assolutamente, a me non è caduto niente”

Siamo in Italia, la gente ha paura di prendersi le proprie responsabilità anche se si parla di 50 Euro di danno (che non avrei nemmeno chiesto a rimborso…) e le piastrelle si rompono magicamente da sole.

A me hanno insegnato che nella vita bisogna essere seri e avere la coscienza pulita anche per le piccole cose, capisco che non sia da tutti.

Buona giornata.

Concludo con una delle poche certezze che ho acquisito: di sicuro, tornando indietro, non sceglierei MAI, MAI, ma proprio MAI (si MAi, si è capito ?) di costruire una casa in mattoni in modo tradizionale per ritrovarmi poi il serramentista che litiga con il muratore che litiga con il progettista che poi litiga con il piastrellista e l’elettricista….e la colpa alla fine non è mai di nessuno !

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...