Dubbi progettuali

Mentre analizziamo le varie aziende e metodi costruttivi per poter scegliere chi costruirà la nostra casa, stiamo parallelamente pensando al progetto inteso come idee principali per la disposizione delle stanze.

Appurato che costruiremo comunque una casa che comprenderà anche un primo piano stiamo valutando se:

1) fare le tre camere (1 matrimoniale e 2 singole) assieme ai 2 bagni sopra, in modo da avere comunque una zona notte ben definita e posizionata al primo piano

2) fare una zona notte al piano terra dedicata a noi adulti, con camera, bagno privato e cabina armadio, mentre al piano superiore mettere le due camere singole con il bagno per i bambini.

Con questa seconda ipotesi, fino a quando i bimbi son piccoli e dormono assieme, possiamo metterli accanto alla nostra camera nella stanza che successivamente diventerà il mio studio. Quando invece cresceranno e avranno bisogno di maggiore indipendenza, avremo la possibilità di trasferirli al piano superiore e offrire loro una stanza ciascuno (che nel frattempo io sfrutterei invece come studio provvisorio).

L’idea ci è venuta guardando il progetto della casa Art’è di ELK, che abbiamo poi visitato al Munsterhaus vicino Salisburgo.

Questa la piantina originale del piano terra:

Una mia variante abbozzata per studiare questa possibile soluzione:

Questa sarà la prossima decisione da prendere, il prossimo piccolo bivio da superare 🙂